Italian  English  French 


Veneto: compatibilità tra ammortizzatori e indennità per tirocinio fino a 600 euro

Articolo letto 2553 volte, scritto il 27/08/2014 da Studio Cafasso

Le “ Linee guida in materia di tirocini” del 24 gennaio 2014, sottoscritte in sede di Conferenza Stato Regioni e Province Autonome, stabiliscono che al soggetto impegnato in attività di tirocinio sia riconosciuta un‘indennità di partecipazione.

Le suddette Linee Guida prevedono, altresì, che, in caso di godimento di ammortizzatori sociali da parte del tirocinante (CIGS, mobilità, Aspi o Miniaspi), la suddetta indennità non sia corrisposta.

Tuttavia, la disciplina regionale del Veneto ha stabilito che l’indennità di partecipazione al tirocinio sia compatibile con la percezione di un ammortizzatore sociale, valutando che tale indennità non influisce né sullo stato di disoccupazione, né determina la decadenza dai trattamenti di sostegno al reddito.

Sotto l’aspetto fiscale l’indennità di partecipazione al tirocinio è un rimborso spese forfettario; trattasi di redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, così come specificato dalle stesse Linee guida, pertanto con nota congiunta del 9 giugno 2014, la Regione Veneto e la Direzione Regionale Veneto dell’INPS, hanno ritenuto che la suddetta indennità di partecipazione spettante ai tirocinanti sia compatibile con l’ammortizzatore sociale soltanto entro un determinato limite che attualmente non è definito dall’Accordo Stato Regioni e Province Autonome del 24 gennaio 2014.

Nell’attesa che il Ministero del Lavoro si pronunci, l’INPS regionale del Veneto e la regione Veneto hanno richiamato quanto disposto dalla circolare n.32/2004 del Ministero del Lavoro che aveva individuato quale importo massimo da corrispondere al tirocinante come borsa lavoro la somma di € 600,00, pertanto viene riconosciuto entro tale limite la compatibilità tra indennità di partecipazione al tirocinio e gli ammortizzatori sociali.

Infine, la nota chiarisce che, eventuali corresponsioni di indennità di frequenza a percorsi di formazione e/o riqualificazione sono compatibili con eventuali trattamenti di ammortizzatori sociali entro gli stessi limiti mensili.

 

 

 


Commenta la notizia



Effettua la log-in e accedi al pannello a te riservato.