Italian  English  French 


DURC e debiti socio snc

Articolo letto 3221 volte, scritto il 01/09/2014 da Studio Cafasso

L’INPS, con messaggio n. 6302 del 28 luglio 2014, si è occupato di fornire istruzioni relative all’emissione del DURC in caso di società di persone, al fine di uniformare i comportamenti delle varie sedi.

Innanzitutto l’Istituto ha evidenziato che, il Ministero del Lavoro con la risposta all’interpello n.2/2013 (recepito dall’INPS con messaggio n. 4295/2013) ha chiarito il principio secondo cui, nell’ambito della verifica della regolarità contributiva, non rileva la posizione dei singoli soci delle società di capitali, in quanto trattasi di persone giuridiche caratterizzate da autonomia patrimoniale "perfetta" e, quindi, dalla separazione completa tra il capitale sociale e il patrimonio personale dei soci.

Queste società in quanto titolari di un proprio patrimonio autonomo e distinto da quello dei soci, rispondono delle obbligazioni sociali nei limiti del proprio patrimonio.

Diverso è discorso concernente le società di persone, relativamente alle quali l’interpello di cui sopra specifica che la verifica diventa necessaria in relazione al versamento contributivo dovuto dal socio sulla propria posizione.

Difatti, sul patrimonio sociale possono trovare soddisfazione i creditori personali del socio e i creditori sociali possono procedere sul patrimonio personale dei soci.

Pertanto, conclude il messaggio INPS, ricordando che quanto chiarito è stato già evidenziato, sempre dal Ministero del Lavoro con la circolare n. 5/2008, la quale prevede che ai fini del rilascio del DURC, rileva anche la regolarità della posizione contributiva del titolare dell'impresa con dipendenti ovvero, quello del singolo lavoratore autonomo artigiano o non artigiano iscritto alle speciali gestioni previdenziali.

 


Commenta la notizia



Effettua la log-in e accedi al pannello a te riservato.