Italian  English  French 


Garanzia Giovani Campania: incentivi per favorire l’inserimento lavorativo

Articolo letto 137 volte, scritto il 13/02/2020 da Studio Cafasso

La Regione Campania ha approvato l'avviso Misura 2A "Formazione mirata all'inserimento lavorativo" del Piano di Attuazione Regionale "Garanzia Giovani Campania" II fase - Pon "Iniziativa Occupazione Giovani", Decreto dirigenziale n. 1289 del 9 dicembre 2019 – Decreto dirigenziale n. 39 del 31 gennaio 2020.

La misura ha lo scopo di accrescere le conoscenze e le competenze necessarie a facilitare l'inserimento lavorativo dei giovani partecipanti al Par attraverso percorsi formativi professionalizzanti, specialistici e di alta formazione del Catalogo Garanzia Giovani Formazione.

La misura è attivata al fine di promuovere la formazione per l'inserimento lavorativo, attraverso percorsi formativi professionalizzanti, specialistici e anche di alta formazione, rispondenti all'effettivo fabbisogno del contesto produttivo locale e funzionali alla sua crescita. La Misura prevede attività formative di gruppo e attività formative individuali o individualizzate, nonché la possibilità di attivare lo strumento del voucher per l'accesso alla Misura. La dotazione finanziaria prevista per l'attuazione dell'Avviso è pari a complessivi 14 milioni. La soglia massima di finanziamento per corso è pari a 300mila euro.

Le domande di partecipazione dovevano essere presentate a far data dal 20 gennaio 2020, ma la Regione ha stabilito una proroga fino al 14 febbraio 2020 per l'avvio della procedura che, comunque, prevede una cadenza mensile per la selezione delle istanze.

Soggetti beneficiari

Gli attori coinvolti nell'attuazione della Misura 2A sono i soggetti accreditati dalla Regione Campania all'erogazione di servizi formativi.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammesse tre tipologie di percorsi formativi:

•percorsi di formazione individuali/individualizzati;

•percorsi di formazione di gruppo;

•percorsi di formazione attraverso lo strumento del voucher.

Entità e forma dell'agevolazione

I parametri di costo sono i seguenti:

•per le attività formative individuali o individualizzate (max 3 partecipanti) erogate è pari a: - UCS 40 euro ora/allievo; per tali attività è previsto un tetto massimo di 4mila euro per giovane;

•per le attività formative individuali o individualizzate (max 3 partecipanti) si applica UCS 40 euro ora/allievo per un massimo di 4mila euro.

•per le attività formative di gruppo (min. 4 max 20 partecipanti) si applicano A. UCS ora/corso: 73,13 euro (fascia C) o € 117 (fascia B) o € 146,25 (fascia A); B. UCS ora/allievo: € 0,80.

•per le attività formative di gruppo (min. 4 max 20 partecipanti):

UCS ora/corso: € 73,13 (fascia C) o 117 euro (fascia B) o 146,25 euro(fascia A);

UCS ora/allievo: 0,80 euro.

Modalità e termini di partecipazione

Con il decreto dirigenziale n. 39 del 31 gennaio 2020 è stato disposto un rinvio della data di inizio della presentazione delle istanze al giorno 14 febbraio 2020.

La procedura prevista per la selezione delle istanze di partecipazione è a sportello con cadenza mensile a partire dalla data di attivazione e non prevede il criterio della priorità in base alla data di presentazione dell'istanza se non esclusivamente in caso di valutazione paritaria e di esaurimento delle risorse.

Il termine dell'ultima scadenza per la presentazione delle domande è fissato al 31 dicembre 2020.

Documentazione e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.regione.campania.it, nella sezione Lavoro e Sviluppo.


Commenta la notizia



Effettua la log-in e accedi al pannello a te riservato.