Italian  English  French 


Dichiarazione di intento - Ulteriori modifiche al modello

Articolo letto 1206 volte, scritto il 20/02/2015 da Studio Cafasso

Con il provvedimento n.19388/2015 l'Agenzia delle Entrate ha introdotto alcune modifiche al modello per la trasmissione telematica della dichiarazione d'intento di acquistare o importare beni e servizi senza applicazione dell'IVA per gli esportatori abituali.

Il modello in questione, reso per la prima volta disponibile online tramite il provvedimento n. 159674/2014 dell'Agenzia il 12 dicembre 2014, attua le previsioni di cui all'art.20 del Decreto 175/2014 o "Decreto Semplificazioni", ovvero ribaltare la titolarità dell'obbligo di presentazione della dichiarazione d'intento.

Le modifiche interessano il provvedimento del 12 dicembre 2014, con cui l’Agenzia ha approvato il modello “Dichiarazione d’intento di acquistare o importare beni e servizi senza applicazione dell’imposta sul valore aggiunto”.

 

Modifiche al modello

Nel riquadro denominato “Dichiarazione” le parole “una sola operazione per un importo pari a euro” che precedono il campo 1 sono sostituite con le parole “una sola operazione per un importo fino a euro”.

 

Modifiche alle istruzioni

Nel paragrafo “Dichiarazione” dopo il periodo “il campo 1, se la dichiarazione d’intento si riferisce ad una sola operazione, specificando il relativo importo.” è aggiunto il seguente periodo: “In caso di importazione indicare nel campo 1 un valore presunto relativamente all’ imponibile ai fini IVA, riferito alla singola operazione doganale, che tenga cautelativamente conto di tutti gli elementi che concorrono al calcolo di tale imponibile.

L’importo di effettivo impegno del plafond sarà quello risultante dalla dichiarazione doganale collegata alla dichiarazione d’intento.”

 

Modifiche alle specifiche tecniche

  • “Record B”, il formato dei campi 33 e 34 viene modificato da NU a VP;

“2.5.2 Altri dati” il periodo “Tutti gli importi sono esposti in unità di Euro.” è sostituito con il seguente “gli importi contenuti nella dichiarazione devono essere riportati fino alla seconda cifra decimale.”


Commenta la notizia



Effettua la log-in e accedi al pannello a te riservato.


Resta sempre aggiornato sul mondo di Cafasso e Figli